Che cosa sono le carie e come prevenirle

La carie è provocata dai batteri presenti naturalmente in bocca che bucano lo smalto protettivo di denti se non si seguono delle corrette prassi per l’igiene dentale. Ogni volta che si mangia qualcosa bisognerebbe poi lavare bene i denti in modo che non ci siano residui di cibo in bocca.

 La formazione della placca e del tartaro

Chi non segue una corretta igiene orale ha la cosiddetta placca, una patina giallastra che si forma sulla superficie dei denti. Chi ha problemi di placca può intervenire facilmente con spazzolino e dentifricio dato che è una formazione non troppo dura. Se la placca viene lasciata sui denti questa inizia a indurirsi e sedimentare diventando il più pericoloso e ostinato tartaro. Togliere ed eliminare il tartaro è molto difficile e solo la pulizia dei denti presso il dentista a Milano può eliminare il problema prima che diventi molto serio.

Un eccesso di tartaro sostanzialmente due conseguenze negative: la parodontite e le carie.

La parodontite

Nel primo caso succede che il tartaro scende nelle gengive infiammandole e facendola sanguinare. Una situazione di questo tipo al andare provoca addirittura la caduta dei denti.

Le carie

Nel Secondo caso invece succede che il tartaro alimenta i batteri delle carni quali iniziano a attaccare lo smalto protettivo dei denti. Mano a mano che l’attacco continua, i batteri riescono a bucare il dente creando così la carie. In questo primo stadio si potrebbe non avvertire dolore e quindi la carie va avanti, diventando sempre più grande.

Ci si reca dal dentista a Milano nel momento in cui i batteri riescono ad arrivare al centro del dente raggiungendo la dentina. Lo scopo dei batteri è quello di introdursi nel flusso sanguigno, in questo caso si ha l’ascesso dentale, davvero molto doloroso.

L’unico modo che esiste per prevenire la carie è agire con una corretta igiene orale cioè usare più volte al giorno spazzolino e dentifricio, ricordandosi anche l’importantissimo filo interdentale che unico modo per rimuovere tutti residui di cibo incastrati negli spazi interdentali.